SALeF e Servizi Sociali del Comune di Padova: nuovi cantieri di sviluppo - Salef
16974
post-template-default,single,single-post,postid-16974,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

SALeF e Servizi Sociali del Comune di Padova: nuovi cantieri di sviluppo

Il mondo dei servizi sociali rappresenta sempre di più una realtà complessa perché è sempre più difficile coniugare bisogni emergenti, risorse e soprattutto riuscire a progettare oltre l’emergenza.
La capacità e la volontà di tutti quegli operatori ed operatrici che lavorano sul campo rappresentano la base portante e solida che consente l’erogazione di servizi costanti ed efficaci.
E’ altresì fondamentale però, che tali operatori siano supportati e accompagnati non solo attraverso le risorse necessarie ma anche con l’ausilio di occasioni formative e di supervisione che consentano loro di generare nuove narrazioni e di intraprendere talvolta percorsi innovativi.
Il livello di stress e il rischio di burnout sono oggi troppo presenti in quest’area che dovrebbe invece essere il luogo della crescita e della speranza.

Il Settore Servizi Sociali del Comune di Padova ha deciso di avviare alcuni “cantieri di miglioramento” tematici, all’interno dei quali le proprie assistenti sociali e il personale amministrativo del settore potessero liberamente iscriversi al fine di approfondire aspetti e aree tematiche critiche sulle quali avviare azioni trasformative.
Abbiamo lavorato insieme su temi quali la gestione degli sfratti, nuovi modelli di gestione del lavoro dei servizi sociali di quartiere, come migliorare la circolarità delle informazioni, come gestire al meglio il colloquio protetto per un minore in affido…e molto altro ancora.

Sono stati dei cantieri di supervisione davvero molto interessanti, pieni di passione dai quali sono scaturite alcune proposte sperimentali che sono state poi proposte al vaglio del tavolo di direzione.
E stata quindi una esperienza all’insegna della trasparenza, d’innovazione e di concretezza.

No Comments

Post A Comment