I nostri paradigmi - Salef
16776
page-template-default,page,page-id-16776,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

I NOSTRI CLIENTI SONO PERSONE!

Quando si guarda una realtà, l’importante non è cercare di ottenere una giusta visione ma una visione coerente.

Non esiste infatti una lettura unica e giusta una volta per tutte ma la possibilità di utilizzare una sorta di “lenti ” che ci consentano  di vedere e leggere il tutto,  all’interno di alcune griglie interpretative. Queste lenti divengono le chiavi di lettura ovvero l’approccio con il quale ci si avvicina ad un’organizzazione.

Ogni  realtà  organizzativa può essere vista sotto diversi profili interpretativi e ciascuno di questi la spiega e la descrive. Dichiarare quali sono i paradigmi di lettura da parte di una società di consulenza ci sembra una necessità professionale e di attenzione nei confronti del cliente azienda e del cliente persona.

PER NOI L’AZIENDA È UNA COMUNITÀ I paradigmi di riferimento,  attraverso i quali leggere e interpretare i fenomeni e le dinamiche di un’organizzazione, fanno  riferimento alle teorie del Community Development.

Crediamo che la realtà nella quale le persone passano la maggior parte del tempo della propria vita sia a tutti gli effetti una comunità organizzata nella quale esiste un vero e proprio “senso di comunità” ovvero una percezione relativa alla qualità delle relazioni all’interno del contesto.

Per la Salef lavorare “con” e “nelle” le Organizzazioni significa prima di tutto intervenire nella  comunità – organizzazione, a partire da ciascuno degli ingredienti che la compongono al fine di motivare la squadra e  ottenere performance elevate e durature sia sul singolo sia sul team.

Attivare percorsi di miglioramento nell’ambito delle risorse umane significa agire scientificamente e con pianificazione sulle varie “finestre” che ci consentono di affacciarci alle diverse “stanze” di una  comunità, di un’organizzazione,  in tutte le sue parti o in quelle che vanno rinforzate e supportate.

Più alto è il senso di comunità maggiore è la capacità del sistema in termini di problem solving e di efficacia.

Il nostro intervento si pone dunque sempre all’interno di un processo di empowerment nel quale le risorse umane rappresentano il valore aggiunto in assoluto di ogni organizzazione e più tali risorse sono partecipi al come e al dove si va, più il successo è duraturo nel tempo.

.

 .

i nostri strumenti

SVILUPPIAMO MODELLI TRASFORMATIVI PER

1 ) LE AZIENDE

Abilitare le Persone a VIVERE IL CAMBIAMENTO COME UN OPPORTUNITÀ, sapendo essere intenzionali rispetto alla realtà sulla quale hanno potere.

2) LE PERSONE

SVILUPPARE UN PROCESSO DI EMPOWERMENT che consenta alle persone, indipendentemente dal ruolo o dalla mansione, di riflettere e confrontarsi su come interpretano e agiscono la loro umanità, la loro unicità e il loro potere.

La chiave è riconnettere i 3 livelli Persona-Gruppo-Organizzazione per poter co-costruire un orizzonte di senso condiviso, aprire all’ascolto reciproco, generare riconoscimento e fiducia, sviluppare consapevolezza e relazioni, liberare energia e creare speranza e futuro.

Gli effetti prodotti sono riconoscibili nell’evoluzione degli stili di leadership, nel rafforzamento del senso di appartenenza, nella capacità delle persone di auto-motivarsi e mettersi in movimento e nel costruire un’intelligenza collettiva. Tutti elementi strategici per guidare la Trasformazione che vogliamo.

Per raggiungere tali obiettivi abbiamo ideato e sperimentato con successo 3 specifici Modelli Trasformativi.

I MODELLI TRAS-FORMATIVI

.

 .

.

 .