Il sogno di SALeF: essere Tranformation Makers - Salef
17166
post-template-default,single,single-post,postid-17166,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 
il sogno di salef essere trasformation makers

Il sogno di SALeF: essere Tranformation Makers

Molti di voi in questi anni ci hanno posto questa domanda: come è nata SALeF?  Ci piace sempre dire che SALeF è nata da un Sogno!

Grazie a questo sogno con i nostri clienti ogni giorno “cresciamo” in ogni percorso formativo che attiviamo ed in ogni incontro che abbiamo.

Ci definiamo Tranformation Makers e queste due parole racchiudono molto di quello che pensiamo, di come agiamo e di come noi viviamo consapevolmente il cambiamento. Cosa significa? Andiamo con ordine!

Partiamo dal concetto di cambiamento, a noi così caro!

il sogno di salef essere trasformation makers

il sogno di salef essere trasformation makers

Oggi il tema del cambiamento con la sua velocità ed imprevedibilità segna il vissuto delle persone e delle organizzazioni. Un cambiamento ci trova spesso impreparati e ci porta a cogliere di quel periodo soprattutto le criticità, mettendoci in una posizione di resistenza. Può generare in noi emozioni negative, di inadeguatezza, a volte di spaesamento.

Questa sensazione non è causata dal cambiamento in sè, ma dal modo con cui ci rapportiamo ad esso. Noi crediamo invece che il cambiamento possa davvero essere vissuto come un’opportunità. In che modo?

Il nostro servizio inizia da qui: elaborare ed utilizzare griglie di lettura per ognuno di noi che siano in grado di “adattarsi” in termini sartoriali ai diversi sistemi. Vogliamo favorire l’aumento della consapevolezza e dell’intelligenza collettiva e dare la possibilità di realizzare ed agire concretamente progetti di miglioramento e di “trasformazione” per tutti.

Provate ad osservare la vostra Organizzazione non più come una tecnostruttura, ma per quello che essa è: un organismo vivente che respira e si evolve grazie a meccanismi propri.  Immaginate l’ossigeno come l’insieme di competenze, emozioni e relazioni tra le persone che compongono il sistema, mentre le dinamiche fra i team di lavoro determinano la qualità del sistema e la sua efficacia nel tempo. L’avete visualizzato?

Tutto questo rende ogni sistema unico, esattamente come ogni persona che lo vive.

Per questo è fondamentale che ogni organizzazione oggi sia in grado di leggere e interpretare la realtà secondo una visione sistemica e condivisa. Per essere aiutati a confrontarsi con consapevolezza e competenza con la sfida del cambiamento. Solo così sarà possibile passare dall’ essere oggetto del cambiamento ad essere soggetti intenzionali capaci di cavalcarlo e di far accadere le cose. Capaci di riconoscere ed usare fino in fondo il proprio potere, piccolo o grande che sia.

Questo è solo un breve assaggio delle potenzialità che tutti noi possiamo liberare all’interno delle nostre organizzazioni. Possiamo imparare ad usare le emozioni per quello che sono: preziose informazioni che aiutano a metterci in moto davanti alle opportunità, a visualizzare altro e frenarci di fronte ai pericoli e agli ostacoli inaspettati.

Dal 2004 ci impegniamo a portare nelle organizzazioni esperienze formative che siano avvincenti ed innovative ed impieghiamo la nostra energia e la nostra determinazione per accrescere le qualità delle persone e dell’intera organizzazione. Qualità intesa come crescita e sviluppo del senso condiviso e della narrazione che stanno alla base del nostro e vostro lavoro di ogni giorno.

Crediamo fortemente nel potere delle emozioni e nella capacità di navigare le emozioni. E’ fondamentale perché esse influenzano la nostra mente, alimentandola di nuove idee o inibendola. Rendere consapevoli le persone delle proprie emozioni non è un compito improprio dell’organizzazione, ma è strategico per il successo di tutti!

Vi siete mai chiesti quali sono i primi tre passi per essere Transformation makers nella vostra organizzazione?Qualche suggerimento per vivere una trasformazione intenzionale:

  • apritevi all’ascolto: assumete le diverse prospettive, connettetevi con il sistema di riferimento, relazionatevi con gli altri attori. Cercate di sviluppare consapevolezza. Questa è la prima chiave di lettura per creare un orizzonte di senso condiviso che genera sicurezza ed energia nel gruppo;
  • siate intenzionali nelle vostre azioni: il cambiamento assume la direzione e la velocità date da voi stessi e dal vostro agire;
  • mettetevi in gioco: se volete passare dal cambiamento alla tras-formazione dovete essere prima di tutto consapevoli della vostra competenza e della forza delle vostre emozioni.

E’ sempre stata forte in noi la convinzione che ogni organizzazione è fatta di persone e se le persone si “elevano” allora tutta l’organizzazione ne beneficia! Ad ognuno il proprio compito e la propria responsabilità!

Per creare tutto questo, per trasformare il sogno di SALeF in realtà, siamo partiti dalle nostre passioni ed abbiamo cercato fin da subito di coniugare le nostre due esperienze professionali:

  • Il mondo dei processi sociali e di community development
  • Il mondo delle aziende e delle risorse umane

Questa sintesi tra noi due si è dimostrata fin da subito non solo molto “intrigante” ma anche decisamente vincente perchè ha rappresentato una grande occasione di sviluppo e ricerca per noi come soci della SALeF e collaboratori. Inoltre ci ha permesso di costruire un nuovo e inedito modo di porsi nei confronti del cliente Pubblico o Privato, con un concetto “sincretico” e sfidante.

Per la SALeF il mondo delle organizzazioni riguarda davvero tutto ciò che rappresenta in qualche modo un “sistema” e una comunità organizzata, un contesto di riferimento. Tre sono le dimensioni prese in considerazione: Individuo – Gruppo (team) – Comunità (organizzazione,contesto, azienda).

In questi anni SALeF è cresciuta e grazie ad un costante e intenso lavoro di staff per realizzare il sogno in comune, ha messo a fuoco nuovi modelli formativi, coerenti con lo scopo della società e al contempo fedeli ai paradigmi ai quali la SALeF si è da sempre ispirata. Abbiamo avuto la possibilità di incontrare nel nostro percorso di crescita almeno 3.784 persone che hanno preso parte ai nostri progetti individuali ed aziendali.

Per questo i modelli formativi e i paradigmi a cui facciamo riferimento intendono contribuire alla trasformazione di percezioni individuali e collettive che spesso generano narrazioni che non consentono al futuro che vuole emergere di apparire!

La passione per il nostro lavoro ed il nostro sogno professionale ci porta quotidianamente ad essere al servizio del vostro futuro indossando così tanti cappelli quanti progetti!
Nel nostro Blog vi abbiamo raccontato dei temi che ci appassionano ed indirettamente delle vostre realtà perchè anche noi come ogni sistema organizzativo che si rispetti, siamo un organismo vivente in piena evoluzione. Ci piace ammettere che oggi SALeF sta affrontando un periodo di cambiamento positivo, sfidante, coinvolgente ma soprattutto consapevole!

Perchè, come da sempre sosteniamo, il cambiamento accade ma la trasformazione è intenzionale!

Nuove opportunità si sono mostrate all’ orizzonte, nuove aree di ricerca e di studio che da tempo abbiamo indagato si stanno sviluppando, nuovi professionisti sono entrati a far parte del gruppo e con essi nuova energia creativa da investire in progetti ai quali dare vita! Un sogno in continua evoluzione. Una profumata miscela di competenze ed esperienze, età e professionalità, di ieri e di oggi.

Una cosa però è di SALeF è rimasta la stessa: la persona al centro!

“Non puoi viaggiare su una strada senza essere tu stesso la strada. (Buddha)

Per ulteriori informazioni: http://www.salef.it/about-us/

No Comments

Post A Comment